C.S.E. Centro Socio Educativo "NEMO"

E' una struttura diurna, polivalente, ad esclusivo carattere sociale per disabili in età post scolare la cui fragilità non sia compresa tra quelle riconducibili al sistema socio sanitario.
Il servizio è allestito nella sede della cooperativa che si trova ad Iseo in via Paolo VI a Iseo.

Apertura annuale del servizio è di 47 settimane dal lunedì al venerdì per sette ore consecutive ( dalle 9.00 alle 16.00).
E' allestita una mensa interna che funziona per tutti i giorni di apertura del servizio ed il cui costo è compreso nella retta.
In relazione alla modalità di frequenza e alle ore di presenza gli utenti vengono inseriti in un modulo :
MODULO 1: gli utenti frequentano il C.S.E. a tempo pieno e svolgono un'Esercitazione all'Autonomia (E.A.) che non supera le sei ore settimanali.
MODULO 2: gli utenti frequentano il C.S.E. a tempo pieno ed hanno un'E.A. che va da un minimo di sette ad un massimo di venti ore settimanali.
MODULO 3: gli utenti frequentano il servizio partime.

Il costo della retta è diversificato in base ai moduli:
MODULO 1: € 39,77 - MODULO 2: € 36,27 - MODULO 3: € 27,77

Le finalità del servizio sono quelle stabilite dalla Regione Lombardia per i C.S.E:

  • mantenere e sviluppare abilità personali;
  • promuovere il benessere della persona, soddisfazione personale e mantenimento qualità della vita;
  • favorire la comunicazione, la socializzazione e l'integrazione della persona all'interno e all'esterno del servizio.

Queste finalità sono sviluppate per ciascun utente nel P.E.I. (Progetto Educativo Individualizzato).

Gli educatori lavorano in equipe e utilizzano specifici strumenti educativi quali l'osservazione, la programmazione, il lavoro di gruppo, la documentazione e la verifica nella pianificazione delle attività.

Le attività proposte nel servizio sono studiate ponendo attenzione alla peculiarità della persona; sono in sintonia con ciascun (P.E.I.) e vengono programmate mensilmente dagli educatori.

Vengono proposte:

  • attività cognitive di stimolo della funzionalità cognitiva e di mantenimento delle strumentalità di base;
  • attività socio-educative finalizzate allo sviluppo della socializzazione;
  • attività per lo sviluppo ed il mantenimento delle autonomie personali di base;
  • attività di animazione, ludico-ricreative;
  • attività rivolte al territorio e alla comunità finalizzate alla sensibilizzazione e alla diffusione di cultura.

Sono previste verifiche annuali con gli operatori che hanno la presa in carico dell'utente (ASL, comuni) alle quali è invitata anche la famiglia per la condivisione del progetto.

Persone disabili che abbiano assolto l'obbligo scolastico e fino ai 65 anni d'età, per i quali l'equipe che ha la presa in carico ritenga possibile ed opportuno progettare un percorso socio-educativo-animativo, prevalentemente di mantenimento delle competenze acquisite.

I prerequisiti per l'ammissione a questo servizio si possono sintetizzare:

  • assenza di comportamenti problematici rilevanti e di complicanze psicopatologiche importanti;
  • presenza di minime competenze adattive sul versante delle abilità di autosufficienza;
  • sviluppo cognitivo a livello pre-operatorio.

Frequentanti a tempo pieno massimo n. 20 utenti.

Il C.S.E. si avvale della presenza di personale educativo nel rispetto degli standard definiti dalla regione Lombardia; l'equipe educativa è così composta:

1 - COORDINATORE DEL SERVIZIO
Il coordinatore ha i seguenti compiti:

  • presiedere alla programmazione;
  • concorrere a formulare e realizzare il Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.);
  • mantenere i rapporti con gli enti, le famiglie e i servizi territoriali. Il coordinatore svolge anche il ruolo di educatore.

2 - EDUCATORI
Gli educatori hanno il compito di:

  • concorrere a formulare e realizzare il P.E.I.;
  • stimolare e sostenere gli utenti nell'acquisizione e mantenimento delle abilità;
  • mantenere i rapporti con i famigliari degli utenti.

3 - VOLONTARI:
Sono figure che affiancano gli educatori nello svolgimento di alcune attività ed interagiscono con gli utenti per aumentarne le opportunità di socializzazione.

Il rapporto educativo è di 1 a 5 per le attività interne del modulo1 e 2; 1 a 9 durante le E.A. del modulo2 e del modulo3.

Per l'ammissione e la dimissione dell'utente sono coinvolti tutti gli operatori che hanno la presa in carico della persona disabile (Comune, A.S.L., educatori del C.S.E.)